I disegni di posa dei pavimenti

Quando decidete di ristrutturare il vostro bagno, ci sono diverse pavimentazioni che oggi si possono utilizzare. Non solo le classiche piastrelle in ceramica, ma esistono anche quelle in gres porcellanato che riproducono l’effetto legno. A tal proposito, chi desidera un bagno in legno, può oggi trovare pavimentazioni adatte e resistenti all’acqua, come il laminato. Se decidete di utilizzare delle piastrelle rettangolari o dei listelli, ci sono diversi disegni di posa che potete prendere in considerazione quando rifate il bagno da cima a fondo e installate un più pratico box doccia al posto della vasca.

La posa a correre: un vero classico

La posa più classica e anche semplice che ci sia per i pavimenti in listelli è la cosiddetta a correre. Si inizia posando il primo listello in un angolo e si prosegue lungo il muro fino ad arrivare all’altro angolo. Lo scarto che avanza si utilizza poi per iniziare la fila successiva e così via. È un tipo di posa che minimizza gli scarti, riduce il numero di tagli e quindi diventa molto veloce da ultimare. Visto da sopra, il pavimento non ha un disegno regolare.

La posa a cassero irregolare: una variante

Il cosiddetto cassero regolare è una variante della posa a correre o cassero regolare. Invece di iniziare la fila con lo scarto della precedente, si usa o un listello intero oppure a metà. Visto da sopra, il pavesino avrà un disegno molto preciso e regolare, da qui il suo nome. C’è un po’ di scarto in più ma pur sempre limitato.

La posa obliqua: un’altra variante

Invece di sistemare le piastrelle o i listelli parallela un muro, potete metterli ad angolo di 45°. L’ultimo listello di goni fila va tagliato per avere l’angolo giusto. Si può utilizzare lo scarto come primo listello della prossima fila, minimizzando così gli sprechi e ottenendo una posa più a naturale e a correre. Potete anche decidere di creare un disegno regolare anche se obliqui e quindi l’ultimo listello della fila non verrà usato per iniziare la prossima, ma utilizzerete un listello intero oppure a metà.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.trasformazionevasca-indoccia.it