Video wall o led wall?

0
49

Tra gli strumenti di Digital Signage, si ritrovano anche i video wall ed i led wall. Ma che cosa sono? E in che cosa differiscono? Cerchiamo di rispondere a queste domande e di capire cosa è meglio scegliere e in quali circostanze.

Led wall

Il led wall è uno schermo di dimensioni variabili, composto da una serie di pannelli a tecnologia a Led, disposti i gruppi, secondo un preciso criterio. Ogni gruppo di Led può illuminarsi dei tre colori fondamentali e di bianco. Con la giusta combinazione di colori, generata da un apparecchio che accetta in ingresso qualsiasi segnale video (analogico o digitale), si crea  l’immagine desiderata. La qualità visiva del monitor è data dalla vicinanza dei Led: più sono vicini, più il risultato sarà piacevole. Di norma, i tagli principali di schermo sono a passo 18mm, passo 12mm, passo 10mm, passo 6mm e passo 3mm. Vista l’elevata luminosità dello schermo, la proiezione è garantita anche in pieno giorno o in caso di forte luce solare. I consumi sono ridotti, mentre le possibilità di utilizzo sono innumerevoli.

I Led wall possono essere utilizzati all’aperto (outdoor), in caso di concerti ed eventi particolari, come sagre e fiere. Tuttavia si ritrovano anche nei campi sportivi o nelle piazze e devono essere resistenti agli agenti atmosferici, ma anche alla povere ed agli urti. Tali dispositivi possono essere installati anche al chiuso (indoor), come negli aeroporti, nei centri commerciali, negli ospedali e nei palazzetti dello sport.

Video wall

Il video wall è un maxischermo composto da un numero variabile di monitor, ognuno dei quali visualizza solo una precisa parte dell’immagine complessiva. La fluidità e l’uniformità delle immagini è data dallo spessore delle cornici: più è ridotto, migliore sarà la percezione. L’introduzione di tecnologie sempre più avanzate ha consentito di eliminare il fastidioso effetto a “scacchiera”, che disturbava enormemente la percezione dell’immagine riportata sul maximonitor. Attualmente, i video wall possono raggiungere qualunque dimensione e configurazione, in modo da attirare ancora di più l’attenzione degli utenti.

Inoltre, possono  essere installati outdoor, ovvero all’aperto, in prossimità di fiere, piazze, stazioni ferroviarie e stadi. In questo caso, per evitare danneggiamenti, è fondamentale che i materiali utilizzati siano resistenti alle intemperie ed agli urti. Tuttavia, tali dispositivi si possono ritrovare anche indoor, ossia al chiuso, ad esempio nei centri commerciali, nelle sale congressi,nelle banche e negli aeroporti.

Cosa scegliere?

Quando si deve scegliere tra video wall e led wall, bisogna tenere in considerazione l’uso e l’effetto che si vuole ottenere. Infatti i Led wall sono in grado di contrastare la luce diretta ed i riflessi, mantenendo nitida l’immagine anche in situazioni outdoor, con il sole a picco, ed indoor, come le vetrine dei negozi, dove si formano dei riflessi. La flessibilità di composizione data dai pannelli Led, caratterizzati da moduli di diverse dimensioni, li rende perfetti per realizzare grandi schermi, anche su superfici complesse, come colonne, pareti con forme irregolari e facciate di edifici. Inoltre, tali tecnologie sono sprovviste di cornici, per tanto riproducono immagini intere, prive di interruzioni.

Per quanto riguarda i video wall, invece, l’immagine riportata non presenta “l’effetto pixel”, neanche a distanza ravvicinata, che può generare fastidio e distrazione nel fruitore. Tali dispositivi sono molto utilizzai nel campo dell’artwall, dove le cornici, più o meno fini, diventano un vero elemento distintivo. Tuttavia, è importante ricordare che alcuni video wall professionali sono dotati di retroilluminazione a Led diretta, che consente di ottenere un grado di contrasto più elevato con bianchi più puri ed un’ampia gamma di colori. Dunque, molto dipende anche dal tipo di marche utilizzate e dalla qualità dei prodotti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here