Normativa europea su commercializzazione CBD

    È legale utilizzare il CBD?
    La normativa sulla commercializzazione del cannabidiolo in Europa e in Italia

    Il cannabidiolo è una molecola alla base di un vasto numero di prodotti commerciali, utili sia per il benessere fisico sia per l’estetica di un individuo. Dall’olio di CBD ai cosmetici, dagli estratti agli alimenti, il numero di articoli oggi accessibili al pubblico è davvero ampia. Il suo utilizzo ancora oggi è oggetto di discussione e di critiche, per questo può essere utile valutare tutto ciò che si deve sapere sull’olio di CBD e sui suoi benefici. Di seguito andremo a considerare la normativa di legge, quali sono i benefici del cannabidiolo e dove comprare la marijuana legale e l’olio di CBD.

    È legale commercializzare il CBD?

    La risposta a questa domanda è positiva, dato che oggi i prodotti a base di CBD sono considerati accessibili a tutti coloro che vogliono utilizzarlo sia come alternativa alle tradizionali cure mediche sia per ottenere una qualità di vita migliore. A favore di questa tesi vi sono un numero impressionante di ricerche scientifiche che come vedremo hanno sottolineato i vantaggi dell’impiego del cannabidiolo, supportate da una serie di normative di legge che hanno stabilito quali sono i loro requisiti.

    In particolare in ambito europeo si fa riferimento al Regolamento UE n° 1307/2013 il quale definisce legale l’utilizzo dei prodotti che contengano una percentuale elevata di CBD ma una ridotta quantità di THC che non deve superare lo 0,2%. In base a questa direttiva europea i singoli Stati devono attuare le relative leggi al fine di poter introdurre la commercializzazione del cannabidiolo all’interno dei singoli territori, stabilendo le relative applicazioni.

    In Italia la legalizzazione dei prodotti a base di CBD è stata autorizzata con la legge 242/2016 nella quale si sono riprese le linee guida del Regolamento Europeo offrendo la possibilità a tutti coloro che vogliono utilizzare il cannabidiolo di farlo liberamente nel pieno rispetto delle percentuali previste per legge. Successivamente la normativa è stata soggetta anche a un emendamento nel 2019 nel quale si è specificata la percentuale massima di THC, e quali possono essere le sue applicazioni.

    Ma cosa ha stabilito esattamente la normativa e il suo emendamento? Il CBD può essere utilizzato all’interno di una svariata quantità di articoli: olio farine, snack, bibite, tisane, creme, gel, e altre forme di elementi sia per uso esterno sia per quello alimentare.

    Quindi è legale commercializzare e acquistare qualunque prodotto a base di CBD, mentre nel caso in cui è prevista un percentuale di THC al suo interno questa non deve superare il livello indicato dalla normativa di legge.

    Grazie a questo regolamento si è avuto un vero e proprio impulso allo sviluppo dei prodotti a base di cannabidiolo, con la diffusione di grow shop, ovvero negozi fisici specializzati nella vendita di questi articoli e un numero ampio di e-commerce online che permettono di effettuare un acquisto direttamente da casa.


    Quali sono i benefici di utilizzare l’olio di CBD

    L’elemento comune di tutti i prodotti che vengono venduti nei negozi specializzati è l’alta percentuale di CBD. Ma quali sono i reali vantaggi nell’utilizzo dell’olio a base di cannabidiolo? La molecola che viene comunemente definita CBD è una sostanza presente già naturalmente all’interno dell’organismo umano e prodotta dal sistema endocannabinoide o anche conosciuto con l’acronimo di SEC.

    Grazie ad esso si regolano le attività fisiologiche, celebrarli e muscolari di un essere umano, dato che vengono utilizzati dei recettori che stimola le diverse sezioni dell’organismo. L’olio a base di CBD interagisce con questi recettori stimolandoli e generando quindi una serie di vantaggi per il corpo.

    In primo luogo si avrà un miglioramento dello stato di benessere del fisico, dato che il CBD ha proprietà antinfiammatorie e analgesiche eliminando eventuali infiammazioni o disturbi generali.

    In particolare ha la proprietà di stimolare i recettori TPR predisposti al dolore e alla temperatura, offrendo quindi la possibilità di intervenire sia su quelle che sono le problematiche ossee e muscolari, ma anche in caso di fastidi collegate a una serie di patologie reumatiche e articolari.

    A questo si aggiunge la sua capacità di stimolare il sistema immunitario, rafforzando l’organismo a resistere a eventuali malattie o attacchi di funghi e batteri. Infatti aiuta a mantenere in equilibrio il fisico intervenendo nella produzione di diversi ormoni necessari al funzionamento delle attività fisiche, e alla stimolazione della serotonina, una molecola importantissima a migliorare il benessere del sonno, e a contrastare i problemi come l’insogna.

    Il CBD è anche un ansiolitico naturale, agendo all’interno del sistema nervoso e producendo una sensazione di calma e di tranquillità senza però determinare effetti psicotropi sul corpo e per questo è molto indicato per poter curare gli stati d’ansia. Il suo impiego contrasta gli stati di paura, spezzando quella situazione di negatività che è tipica delle fasi iniziali e anche in quelle acute.

    L’olio di CBD ha inoltre proprietà anticonvulsive e antispasmodiche e contribuisce a contrastare le contrazioni muscolari e le crisi epilettiche. Può essere impiegato direttamente sulla parte interessata, oppure per uso interno, con somministrazione nei cibi o direttamente in gocce, migliorando anche lo stato intestinale ed evitando fastidi come nausea o diarrea.

    Le proprietà dell’olio a base di CBD sono molto utili anche per ritardare gli effetti dell’invecchiamento. Infatti il CBD è un potente antiossidante naturale, contrastando la formazione dei radicali liberi, e al contempo stimolando il collagene e l’elastina che sono indispensabili per avere una pelle tonica ed elastica. Grazie ad applicazione costanti l’epidermide sarà sempre lucida e morbida al tatto. Ciò è possibile grazie al fatto che l’olio di CBD contiene una percentuale elevata di elementi nutrivi molto utili al benessere delle cellule, a cui si aggiungono le sue proprietà emollienti aiutando a contrastare irritazioni e infiammazioni dell’epidermide.

    Come acquistare legalmente il CBD

    La legalizzazione dei prodotti a base di CBD ha portato a una loro ampia diffusione sia nei negozi reali specializzati per il benessere, sia in quelli online. Per evitare eventuali sanzioni in caso di acquisto di prodotti che non rispettino le normative di legge, ogni articolo a base di CBD dovrà essere certificato e al suo interno dovranno essere specificate le percentuali di CBD o eventualmente la presenza del THC, che deve essere al di sotto del livello previsto per legge.

    In questa prospettiva può essere molto vantaggioso affidarsi solo a un sito specializzato da decenni nel settore della vendita di prodotti a base di CBD come Justbob.it. Un portale nato al fine di offrire i vantaggi del cannabidiolo a tutti gli utenti con la certezza di ottenere il massimo degli effetti dal loro utilizzo.