Pressione della caldaia: come si sistema

Uno dei parametri da controllare periodicamente per assicurarsi il corretto funzionamento della caldaia per la produzione di acqua calda sanitaria è sicuramente la pressione. Ci sono ancora diverse persone che sottovalutano l’importanza della pressione perciò questa guida allo scopo di fornire maggiori informazioni su questo argomento.

Come si controlla la pressione

Per controllare la pressione bisogna semplicemente controllare l’indicatore che si trova nella parte frontale. Chi ha una caldaia di ultima generazione deve però controllare il display perché questo valore viene così riportato.

Perché la caldaia funzioni alla perfezione, la pressione deve avere un minimo di 1 bar e un massimo di 2 bar. Questo tipo di controllo esegue sempre anche il tecnico della revisione periodica, consigliata una volta l’anno.

Pressione bassa: cosa succede e come aggiustarla

Quando la pressione della caldaia è bassa, è evidente rendersene conto perché l’acqua calda non esce dal rubinetto e i termosifoni non si scaldano come dovrebbero. Per risolvere il problema, ci sono diverse azioni da mettere in pratica come, per esempio, sfiatare i termosifoni. Per farlo bisogna aprire con le mani la valvola del termosifone per fare uscire eventuale vapore e bolle d’aria che impediscono all’acqua di circolare correttamente.

Dopo questa prima operazione, bisogna introdurre sistema aprendo il rubinetto della caldaia posto nella parte inferiore.

Pressione alta: cosa succede e come aggiustarla

Quando la pressione della caldaia supera il valore massimo di 2 Bar, non è così immediato accorgersi perché ci sono sintomi evidenti. A lungo andare però si possono rompere componenti molto importanti della caldaia come lo scambiatore di calore.

Per risolvere il problema conviene immediatamente controllare che non ci siano perdite dalla caldaia o dai termosifoni. In questi casi, spesso, il tecnico della manutenzione sostituisce le guarnizioni che sono usurata e si spostano proprio per colpa della pressione eccessiva all’interno del sistema. Anche in questo caso potrebbe essere utile scattare i termosifoni far uscire un eccesso di acqua presente.

Per info e / o prenotazioni, vai su www.vaillant.roma.it