Perché non esistono i migliori passeggini leggeri, ma il passeggino migliore per te e il tuo bambino

Quali sono i migliori passeggini leggeri? La Rete è piena di guide, articoli e altre risorse che provano a rispondere a domande come questa. E sono guide e risorse che elencano le principali caratteristiche di questa tipologia di passeggini per esempio o che provano a identificare cosa li distingua dalle altre, più tradizionali, carrozzine. La verità, però, è che non esiste un passeggino leggero migliore in assoluto, ma esiste di certo il passeggino leggero migliore per ogni genitore, per ogni bambino e per le loro rispettive esigenze.

Migliori passeggini leggeri: cosa c’è da sapere

Cosa bisogna considerare, allora, prima e per scegliere il modello che fa più al caso proprio? Una serie di fattori diversi. Alcuni sono molto pratici: quante volte si utilizzerà il passeggino e in che occasione? si hanno problemi di spazio (a casa, nel cofano della macchina, eccetera) o si deve trasportare il passeggino a mano per diversi tratti? quanto pesa il proprio bambino e in che fase della sua infanzia si trova? Non è detto infatti, rispetto a quest’ultimo punto, che anche i migliori passeggini leggeri siano in realtà la soluzione più adatta per muoversi con il bebè: soprattutto nei primi mesi di vita è meglio optare per carrozzine o passeggini che garantiscano una posizione più ergonomica al bambino che non riesce ancora a stare in posizione eretta. Altri possibili fattori di cui tenere conto nella scelta del passeggino possono essere di natura estetica (di che materiale è fatto? che design ha?) o funzionale. Fatto sta che uno dei principali miti da smentire è che i migliori passeggini leggeri siano quelli che costano di più: come avviene per qualsiasi altro accessorio per l’infanzia, infatti, le principali marche del settore producono oggi modelli molto diversi per gamma e accessori, da cui dipende in larga parte la spesa che si deve essere disposti a sostenere. Tradotto in termini molto più concreti significa che si può acquistare un buon passeggino leggero anche senza, per forza, spendere svariate centinaia di euro: basta saper fare le scelte giuste, soprattutto se non si hanno esigenze articolari e non si desidera un prodotto top gamma o super accessoriato. Le uniche cose a cui fare veramente attenzione? Sono i materiali – che siano di qualità, sicuri, anallergici e in grado di assicurare il completo comfort del bambino –  e i meccanismi di apertura e chiusura – che oltre a essere leggeri e pratici devono permettere la più totale mobilità del passeggio. I migliori passeggini leggeri, insomma, sono i passeggini che assicurano la più totale incolumità del piccolo, anche quando si è fuori casa. Ogni mamma e ogni papà che ne ha provato uno, così, avrà di certo da suggerire la propria marca preferita, quella da cui non può separarsi e, in qualche caso, le differenze tra un modello e l’altro, anche a parità di prezzo, sono considerevoli. Il miglior passeggino però, vale la pena ripeterlo, e in questo senso leggero o tradizionale poco importa, resta quello che viene più e meglio incontro alle proprie esigenze specifiche.